HOME PAGE |  ISTITUTI AFFILIATI  |  PUBBLICITA' LA REDAZIONE  |  CONTATTI

GALLERIA FOTO PATOLOGIE

FORUM DEL MEDICO ON LINE

ANDROLOGIA

SESSUOLOGIA

DERMATOLOGIA

MEDICINA ESTETICA

CHIRURGIA PLASTICA

TRICOLOGIA

ENDOCRINOLOGIA

PSICOLOGIA

PATOLOGIA CLINICA

DIETOLOGIA

MEDICINA NATURALE

MEDICINA GENERALE

 
 

HOME PAGE DEL SITO NUOVAITALIAMEDICA.IT - ESTATE 10/12/2018

Rss nuovaitaliamedica.it
Tieniti sempre aggiornato, sui nostri articoli..


Numero 3 Anno 7  III Trimestre - anno MMXVIII

 
 

  ARCHIVIO ARTICOLI:   Titolo  Corpo              TUTTI GLI ARTICOLI DI QUESTO MESE

Medico o Articolista? Proponi un articolo

Metti nei preferiti questo articolo

Versione Stampabile articolo


DERMATOLOGIA: << >>

Spazio pubblicitario tricologiamedica.it 
TRICOLOGIA MEDICA

ACNE DI MAIORCA O ACNE ESTIVA

L’acne di Maiorca – definita follicolite attinica – è una patologia dermatologica non molto nota, ma

molto comune nel periodo estivo e prende questo nome perché nel 1972 due dermatologi danesi,

Hjorth and Sjølin, descrissero per la prima volta questo quadro clinico in un gruppo di turisti

scandinavi che si trovavano in vacanza nell’isola di Palma di Mallorca.

Questi turisti, dopo alcune ore di esposizione al sole, accusavano la comparsa di piccole papule

non pruriginose a sede follicolare del diametro di 1-2mm, distribuite nella parte alta del torace,

nelle braccia, negli avambracci e nel collo. Il viso viene quasi sempre risparmiato.

Le lesioni, in questo particolare tipo di acne, che colpisce generalmente soggetti tra i 20 e i 30 anni

hanno tutte la stessa forma,la pelle è arrossata con noduli intensamente pruriginosi che

scompaiono lentamente con l’abbronzatura sono i tipici sintomi concomitanti. Responsabili di

queste alterazioni della pelle sono la luce del sole (raggi UV), l’acqua marina, cosmetici e creme

solare contenenti grassi ed emulsionanti.

I sintomi dell’acne di Maiorca si possono prevenire o alleviare con dei preparati a base di beta-

carotene e ioni di calcio. Mentre il beta-carotene protegge dai radicali liberi, il calcio rallenta la

produzione di istamina e frena il processo infiammatorio.

I classici rimedi contro l’acne (antibiotici, acido retinoico, benzoilperosido), sono assolutamente

inefficaci in questa situazione. Se i soggetti che ne sonno affetti non si espongono, o si proteggono

con alti fattori di protezione, l’acne regredisce spontaneamente, senza alcun trattamento. Può

essere d’ausilio una crema all’ossido di zinco, l’assunzione di integratori a base di betacarotene e

polipodium leucotomos e schermi ad alto fattore di protezione 50+.

 

Commenta l'articolo su facebook:

Redazione Nuovaitaliamedica
30-6-2016



Atre notizie
in categoria
DERMATOLOGIA

Visualizza Tutti gli articoli di questa uscita N° 3 - Anno 7


Torna alla home page


Collegamenti pubblicitari esterni:

Collegamento diretto Siti web affiliati a Nuova Italia Medica
Dermatologia - Medicina Estetica - Andrologia - Urologia - Sessuologia - Endocrinologia  - Tricologia - Psicologia

 


 


CONTATTI  |  CHI SIAMO IN REDAZIONE  |  PUBBLICITA'  | LETTERE AL DIRETTORE  | PROPONI UN ARTICOLO |   WEBMASTER Rss


Nuova Italia Medica Rivista Trimestrale Nazionale di informazione medica e cultura. Registrazione del tribunale di Catania N° 17/94 del 30/06/1994
© Tutti i diritti riservati www.nuovaitaliamedica.it  Copyright 2007 - 2013

 

 

 

Archivio articoli Nim

Gli articoli di nuova italia medica



Ricevi i nostri feed, clicca qui


NUOVAITALIAMEDICA CONSIGLIA DI VISITARE:

Il Centro Medico Eudermico Italiano dal 1964 è l'unica struttura polispecialistica a carattere nazionale che con i vari presidi sanitari dislocati in tutto il territorio garantisce la possibilità di affrontare, curare e risolvere con le cure mediche e con la chirurgia andrologica tutti i casi che si presentano con le varie patologie.  VAI AL SITO WEB