HOME PAGE |  ISTITUTI AFFILIATI  |  PUBBLICITA' LA REDAZIONE  |  CONTATTI

GALLERIA FOTO PATOLOGIE

FORUM DEL MEDICO ON LINE

ANDROLOGIA

SESSUOLOGIA

DERMATOLOGIA

MEDICINA ESTETICA

CHIRURGIA PLASTICA

TRICOLOGIA

ENDOCRINOLOGIA

PSICOLOGIA

PATOLOGIA CLINICA

DIETOLOGIA

MEDICINA NATURALE

MEDICINA GENERALE

 
 

HOME PAGE DEL SITO NUOVAITALIAMEDICA.IT - ESTATE 21/04/2019

Rss nuovaitaliamedica.it
Tieniti sempre aggiornato, sui nostri articoli..


Numero 3 Anno 7  III Trimestre - anno MMXVIII

 
 

  ARCHIVIO ARTICOLI:   Titolo  Corpo              TUTTI GLI ARTICOLI DI QUESTO MESE

Medico o Articolista? Proponi un articolo

Metti nei preferiti questo articolo

Versione Stampabile articolo


MEDICINA ESTETICA: << MEDICINA ESTETICA: CHI E’ IL MEDICO ESTETICO >>

Spazio pubblicitario cmeit.it 
CENTRO MEDICO EUDERMICO ITALIANO

La medicina estetica è una nuova branca medica, sviluppatasi solo in tempi recenti, finalizzata a migliorare il benessere psicofisico della persona, attraverso interventi non invasivi tesi a risolvere un inestetismo estetico . La medicina estetica si pone quindi ad un livello complementare e non alternativo rispetto alla chirurgia estetica, poiché si occupa di prevenzione e successivamente di correzione di piccoli difetti con mezzi non chirurgici, rimandando poi al chirurgo plastico-estetico quelle situazioni risolvibili soltanto con un approccio chirurgico.
Si stanno inoltre affacciando discipline strettamente correlate alla medicina estetica, come la medicina antiaging che è indirizzata al mantenimento, il più a lungo possibile, della forma fisica e psichica, riducendo contemporaneamente il decadimento che si accompagna all’età. L’insieme di queste discipline dà corpo a una materia più vasta che si può definire “medicina del benessere”, caratterizzata dal raggiungimento di una buona condizione di salute e di efficienza psicofisica.
Il medico estetico è il medico (ovvero laureato in medicina e chirurgia) che nella sua professione medica, si occupa in particolare di eseguire i trattamenti di medicina estetica, quali filler, botox, mesoterapia, trattamenti laser, e molti altri.
La medicina estetica è infatti una branca multi-disciplinare, ovvero che richiede conoscenze che derivano da varie specialità (ad esempio la dermatologia, l’angiologia, la dietologia, la chirurgia estetica, ecc..).

In realtà non esiste una specializzazione universitaria a norma CEE, per cui, teoricamente, chiunque potrebbe improvvisarsi medico estetico; in effetti molti medici praticano la medicina estetica senza avere alcun titolo di formazione.
Talvolta il medico estetico può aver conseguito una o più specializzazioni (ad esempio un medico estetico può essere dermatologo ovvero un medico che si è specializzato in Dermatologia o chirurgo plastico, ovvero un medico specializzato in Chirurgia Plastica e ricostruttiva).
Il medico estetico può anche non avere nessuna specializzazione specifica, in quanto non esiste una particolare specializzazione in medicina estetica (infatti non esiste alcun medico che possa vantarsi di essere specialista in medicina estetica, almeno in Italia).
Infatti i trattamenti di medicina estetica possono essere eseguiti da un medico, anche senza alcuna specialità, purchè in possesso di laurea ed abilitazione all’esercizio della professione, e regolarmente iscritto presso l’Ordine dei Medici della sua Provincia.

Il medico estetico, dopo la laurea in Medicina e Chirurgia, può frequentare una scuola quadriennale di formazione, riconosciuta dal Ministero della Salute come corso di formazione con relativa attribuzione di crediti ECM, che prevede corsi teorici e esercitazioni pratiche con esami annuali ed esame finale al termine del corso di studi


Naturalmente, in attesa che nascano gli albi professionali dei medici estetici, presso i vari Ordini dei Medici, sembra superfluo ricordare che una materia così complessa e multidisciplinare nonchè affascinante, come la Medicina Estetica, non si può praticare senza avere delle solide basi formative che comprendano, oltre ovviamente alla laurea in medicina ( non è infrequente vedere delle estetiste che illegalmente somministrano farmaci o utilizzano apparecchiature riservate alla classe medica) una formazione teorico-pratica adeguata che attualmente può essere fornita solo dalle scuole citate.


Ricordiamo infine che di solito è sconsigliato rivolgersi a medici estetici che praticano prezzi eccessivamente bassi, ovvero fuori dalla media di mercato, in quanto dietro a questo risparmio economico può nascondersi un risparmio sui prodotti utilizzati nel trattamento o su altri elementi che possono coinvolgere direttamente la salute della paziente, la sua sicurezza, ed il risultato finale.

 

Commenta l'articolo su facebook:

Redazione Nuovaitaliamedica
4-2-2016



Atre notizie
in categoria
MEDICINA ESTETICA

Visualizza Tutti gli articoli di questa uscita N° 3 - Anno 7


Torna alla home page


Collegamenti pubblicitari esterni:

Collegamento diretto Siti web affiliati a Nuova Italia Medica
Dermatologia - Medicina Estetica - Andrologia - Urologia - Sessuologia - Endocrinologia  - Tricologia - Psicologia

 


 


CONTATTI  |  CHI SIAMO IN REDAZIONE  |  PUBBLICITA'  | LETTERE AL DIRETTORE  | PROPONI UN ARTICOLO |   WEBMASTER Rss


Nuova Italia Medica Rivista Trimestrale Nazionale di informazione medica e cultura. Registrazione del tribunale di Catania N° 17/94 del 30/06/1994
© Tutti i diritti riservati www.nuovaitaliamedica.it  Copyright 2007 - 2013

 

 

 

Archivio articoli Nim

Gli articoli di nuova italia medica



Ricevi i nostri feed, clicca qui


NUOVAITALIAMEDICA CONSIGLIA DI VISITARE:

Il Centro Medico Eudermico Italiano dal 1964 è l'unica struttura polispecialistica a carattere nazionale che con i vari presidi sanitari dislocati in tutto il territorio garantisce la possibilità di affrontare, curare e risolvere con le cure mediche e con la chirurgia andrologica tutti i casi che si presentano con le varie patologie.  VAI AL SITO WEB