HOME PAGE |  ISTITUTI AFFILIATI  |  PUBBLICITA' LA REDAZIONE  |  CONTATTI

GALLERIA FOTO PATOLOGIE

FORUM DEL MEDICO ON LINE

ANDROLOGIA

SESSUOLOGIA

DERMATOLOGIA

MEDICINA ESTETICA

CHIRURGIA PLASTICA

TRICOLOGIA

ENDOCRINOLOGIA

PSICOLOGIA

PATOLOGIA CLINICA

DIETOLOGIA

MEDICINA NATURALE

MEDICINA GENERALE

 
 

HOME PAGE DEL SITO NUOVAITALIAMEDICA.IT - ESTATE 20/01/2019

Rss nuovaitaliamedica.it
Tieniti sempre aggiornato, sui nostri articoli..


Numero 3 Anno 7  III Trimestre - anno MMXVIII

 
 

  ARCHIVIO ARTICOLI:   Titolo  Corpo              TUTTI GLI ARTICOLI DI QUESTO MESE

Medico o Articolista? Proponi un articolo

Metti nei preferiti questo articolo

Versione Stampabile articolo


PATOLOGIA CLINICA: << L'ago aspirato >>

Spazio pubblicitario cimesan.it

L’agoaspirato è un accertamento di tipo anatomopatologico e si richiede per accertare la natura di neoformazioni (noduli, cisti, masse), in particolare se di consistenza molle o liquida, il cui materiale si presta meglio all’aspirazione con ago. Attraverso un ago più o meno lungo e di calibro un po’ superiore a quello delle normali siringhe per iniezione, viene aspirato del materiale biologico (fluidi dell’organismo contenenti cellule), che, dopo essere stato sottoposto ad adeguata preparazione viene osservato al microscopio.
L’agoaspirato serve a determinare la natura del materiale prelevato, sia essa infiammatoria o infettiva o tumorale, benigna o maligna. E’ solitamente effettuato con guida ecografica per avere la massima precisione durante il prelievo. Organi particolarmente idonei all’agoaspirato sono: la tiroide, la mammella, i reni, le articolazioni, il cavo pleurico e quello pericardico in presenza di versamenti, tutte le formazioni nodulari o cistiche facilmente accessibili.
L'esame e’ solitamente eseguito senza anestesia, dal momento che comporta solo il lieve dolore della puntura con ago, oppure in anestesia locale, a seconda del tipo di ago utilizzato e della procedura adottata. L’aspirazione del liquido da esaminare può avvenire manualmente, per mezzo di una normale siringa, o collegando l’ago a un apposito aspiratore. La procedura può durare, a seconda dei casi, da pochi minuti a un quarto d’ora. L’esame può essere un po’ doloroso, ma in genere il dolore è sopportabile. Il materiale prelevato viene poi adeguatamente preparato e inviato ai reparti di anatomia patologica.
La tempistica per ottenere il risultato dipende dalla preparazione richiesta dal campione e da quello dell’osservazione al microscopio; di solito sono necessari circa 7 giorni.
Le controindicazioni all'esame riguardano in particolar modo i soggetti che presentano difetti di coagulazione o in trattamento anticoagulante, poichè sussiste rischio di emorragia.
Trattandosi di una procedura interventistica, è importante rivolgersi ad un medico ( in genere un'ecografista ) di comprovata esperienza.

 

Commenta l'articolo su facebook:

Nim
28-11-2013



Atre notizie
in categoria
PATOLOGIA CLINICA

Visualizza Tutti gli articoli di questa uscita N° 3 - Anno 7


Torna alla home page


Collegamenti pubblicitari esterni:

Collegamento diretto Siti web affiliati a Nuova Italia Medica
Dermatologia - Medicina Estetica - Andrologia - Urologia - Sessuologia - Endocrinologia  - Tricologia - Psicologia

 


 


CONTATTI  |  CHI SIAMO IN REDAZIONE  |  PUBBLICITA'  | LETTERE AL DIRETTORE  | PROPONI UN ARTICOLO |   WEBMASTER Rss


Nuova Italia Medica Rivista Trimestrale Nazionale di informazione medica e cultura. Registrazione del tribunale di Catania N° 17/94 del 30/06/1994
© Tutti i diritti riservati www.nuovaitaliamedica.it  Copyright 2007 - 2013

 

 

 

Archivio articoli Nim

Gli articoli di nuova italia medica



Ricevi i nostri feed, clicca qui


NUOVAITALIAMEDICA CONSIGLIA DI VISITARE:

Il Centro Medico Eudermico Italiano dal 1964 è l'unica struttura polispecialistica a carattere nazionale che con i vari presidi sanitari dislocati in tutto il territorio garantisce la possibilità di affrontare, curare e risolvere con le cure mediche e con la chirurgia andrologica tutti i casi che si presentano con le varie patologie.  VAI AL SITO WEB