HOME PAGE |  ISTITUTI AFFILIATI  |  PUBBLICITA' LA REDAZIONE  |  CONTATTI

GALLERIA FOTO PATOLOGIE

FORUM DEL MEDICO ON LINE

ANDROLOGIA

SESSUOLOGIA

DERMATOLOGIA

MEDICINA ESTETICA

CHIRURGIA PLASTICA

TRICOLOGIA

ENDOCRINOLOGIA

PSICOLOGIA

PATOLOGIA CLINICA

DIETOLOGIA

MEDICINA NATURALE

MEDICINA GENERALE

 
 

HOME PAGE DEL SITO NUOVAITALIAMEDICA.IT - ESTATE 13/12/2018

Rss nuovaitaliamedica.it
Tieniti sempre aggiornato, sui nostri articoli..


Numero 3 Anno 7  III Trimestre - anno MMXVIII

 
 

  ARCHIVIO ARTICOLI:   Titolo  Corpo              TUTTI GLI ARTICOLI DI QUESTO MESE

Medico o Articolista? Proponi un articolo

Metti nei preferiti questo articolo

Versione Stampabile articolo


ENDOCRINOLOGIA: << LA TIROIDE IN ESTATE >>

Spazio pubblicitario cimesan.it

Estate: delle vacanze, dei viaggi, delle attività all'aria aperta, sole e movimento per il benessere del corpo e della mente.
Il sole induce un aumento della serotonina, neurotrasmettitore deputato al controllo del tono dell’umore, la giusta attività fisica aumenta la produzione di endorfine, ormoni analgesici e antidepressivi naturali, quindi è di sicuro effetto benefico per l'essere umano.
Però la stagione estiva induce anche a comportamenti o abitudini che in molte persone, con problemi di salute e non solo, può dare luogo ad un peggioramento dello stato di salute.
Nello specifico ci riferiamo ai pazienti affetti da distrubi alla tiroide che nel periodo estivo, per diversi motivi che ora vedremo, possono vedere acuire la patologia.
Le persone con problemi di tiroide dovrebbero considerare che oltre la dieta e la terapia farmacologica, lo iodio o altri agenti che agiscono sulle ghiandole tiroidee possono essere presenti anche nei cosmetici, quali creme, fanghi, lozioni, olii e che molto spesso, tranne che sulle etichette, agiscono come fattori nascosti in grado però di influenzare la tiroide e rendere così più blandi i medicinali e le accortezze per la dieta.
Ecco perché, soprattutto d'estate, chi ha problemi di tiroide deve essere bene informato sui possibili effetti collaterali di un farmaco acquistato per un rapido trattamento cellulite, e stare alla larga dai sali da bagno e dai fanghi contro le adiposità localizzate.
Incidono sulla tiroide tutti quei cosmetici per trattamento anticellulite a base di fucus, alga bruna e più in generale estratti di sali marini o alghe. Ancora più cautela dev'essere usata con creme specifiche per il trattamento anticellulite, che possono contenere tiroxina, attenzione anche attenzione agli integratori dietetici o a qualsiasi trattamento anticellulite e sciogligrasso di tipo orale: anche in questi prodotti possono annidarsi sostanze sospette, come l'estratto di alghe. E' quindi preferibile orientarsi verso creme e prodotti a base ad esempio di centella asiatica e caffeina e persino trattamenti omeopatici che possono essere utilizzati ad esempio nella mesoterapia.

 

Commenta l'articolo su facebook:

nim
20-7-2012



Atre notizie
in categoria
ENDOCRINOLOGIA

Visualizza Tutti gli articoli di questa uscita N° 3 - Anno 7


Torna alla home page


Collegamenti pubblicitari esterni:

Collegamento diretto Siti web affiliati a Nuova Italia Medica
Dermatologia - Medicina Estetica - Andrologia - Urologia - Sessuologia - Endocrinologia  - Tricologia - Psicologia

 


 


CONTATTI  |  CHI SIAMO IN REDAZIONE  |  PUBBLICITA'  | LETTERE AL DIRETTORE  | PROPONI UN ARTICOLO |   WEBMASTER Rss


Nuova Italia Medica Rivista Trimestrale Nazionale di informazione medica e cultura. Registrazione del tribunale di Catania N° 17/94 del 30/06/1994
© Tutti i diritti riservati www.nuovaitaliamedica.it  Copyright 2007 - 2013

 

 

 

Archivio articoli Nim

Gli articoli di nuova italia medica



Ricevi i nostri feed, clicca qui


NUOVAITALIAMEDICA CONSIGLIA DI VISITARE:

Il Centro Medico Eudermico Italiano dal 1964 è l'unica struttura polispecialistica a carattere nazionale che con i vari presidi sanitari dislocati in tutto il territorio garantisce la possibilità di affrontare, curare e risolvere con le cure mediche e con la chirurgia andrologica tutti i casi che si presentano con le varie patologie.  VAI AL SITO WEB