HOME PAGE |  ISTITUTI AFFILIATI  |  PUBBLICITA' LA REDAZIONE  |  CONTATTI

GALLERIA FOTO PATOLOGIE

FORUM DEL MEDICO ON LINE

ANDROLOGIA

SESSUOLOGIA

DERMATOLOGIA

MEDICINA ESTETICA

CHIRURGIA PLASTICA

TRICOLOGIA

ENDOCRINOLOGIA

PSICOLOGIA

PATOLOGIA CLINICA

DIETOLOGIA

MEDICINA NATURALE

MEDICINA GENERALE

 
 

HOME PAGE DEL SITO NUOVAITALIAMEDICA.IT - ESTATE 20/01/2019

Rss nuovaitaliamedica.it
Tieniti sempre aggiornato, sui nostri articoli..


Numero 3 Anno 7  III Trimestre - anno MMXVIII

 
 

  ARCHIVIO ARTICOLI:   Titolo  Corpo              TUTTI GLI ARTICOLI DI QUESTO MESE

Medico o Articolista? Proponi un articolo

Metti nei preferiti questo articolo

Versione Stampabile articolo


SESSUOLOGIA & EDUCAZIONE SESSUALE: << La prima volta >>

Spazio pubblicitario cimesan.it

La prospettiva del primo rapporto sessuale genera sempre una miscela di curiosità, preoccupazioni, incertezze e anche paure che possono contrassegnare il clima e la qualità dell’esperienza. Ciò è determinato da ragioni di ordine psicologico ed emozionale, ma anche dal contesto culturale nel quale il soggetto vive e dal credo religioso che egli segue. Questa esperienza tuttavia rappresenta un momento molto speciale nella vita di una persona e dovrebbe essere affrontata in modo sereno, partecipe, desiderato e seguendo i propri ritmi interni.
Per gli adolescenti maschi può essere vissuta come una necessità obbligatoria di iniziazione, che può quindi prescindere da un coinvolgimento affettivo ed emotivo con la partner.
Per le adolescenti femmine invece il primo rapporto sessuale può essere sperimentato per curiosità,per non sentirsi inferiori rispetto alle proprie amiche e talvolta anche sotto pressione dal partner che richiede la "prova d'amore". Detto ciò è corretto precisare che non c’è un momento necessariamente giusto per avere il primo rapporto sessuale, come pure non c’è un’età particolarmente adeguata. Disporsi al primo rapporto sessuale implica anche la necessità di essere consapevoli degli eventuali rischi e porre in essere misure idonee ad evitarli senza trascurare la messa in atto di pratiche contraccettive e di protezione verso le malattie sessualmente trasmesse.

Fare l’amore significa donare se stessi all’altro. Con le dovute differenziazioni, quella prima volta farà parte delle successive volte, con meccanismi di confronto, riflessione, rimpianto, rimorso.
La prima volta è un’affermazione di indipendenza, quindi potenzialmente funzionale alla maturazione biologica, psicologica e sociale. Sulla “prima volta” pesano le idee che la persona ha sviluppato fino a quel momento circa il fare l’amore. Le aspettative posso avere un ruolo predisponente, in positivo o in negativo, nel condizionare la valutazione dell’esperienza che si andrà a fare. L’esperienza in sé, come il partner si comporta, il luogo, gli imprevisti sono alcuni degli aspetti concreti che andranno a determinare la qualità del vissuto dello scambio amoroso. La profondità del legame affettivo e la genuinità dei sentimenti della coppia sono gli ingredienti di sfondo ma di fondamentale importanza per vivere questo momento con serenità e piacere.

 

Commenta l'articolo su facebook:

Nim
20-3-2012



Atre notizie
in categoria
SESSUOLOGIA & EDUCAZIONE SESSUALE

Visualizza Tutti gli articoli di questa uscita N° 3 - Anno 7


Torna alla home page


Collegamenti pubblicitari esterni:

Collegamento diretto Siti web affiliati a Nuova Italia Medica
Dermatologia - Medicina Estetica - Andrologia - Urologia - Sessuologia - Endocrinologia  - Tricologia - Psicologia

 


 


CONTATTI  |  CHI SIAMO IN REDAZIONE  |  PUBBLICITA'  | LETTERE AL DIRETTORE  | PROPONI UN ARTICOLO |   WEBMASTER Rss


Nuova Italia Medica Rivista Trimestrale Nazionale di informazione medica e cultura. Registrazione del tribunale di Catania N° 17/94 del 30/06/1994
© Tutti i diritti riservati www.nuovaitaliamedica.it  Copyright 2007 - 2013

 

 

 

Archivio articoli Nim

Gli articoli di nuova italia medica



Ricevi i nostri feed, clicca qui


NUOVAITALIAMEDICA CONSIGLIA DI VISITARE:

Il Centro Medico Eudermico Italiano dal 1964 è l'unica struttura polispecialistica a carattere nazionale che con i vari presidi sanitari dislocati in tutto il territorio garantisce la possibilità di affrontare, curare e risolvere con le cure mediche e con la chirurgia andrologica tutti i casi che si presentano con le varie patologie.  VAI AL SITO WEB