HOME PAGE |  ISTITUTI AFFILIATI  |  PUBBLICITA' LA REDAZIONE  |  CONTATTI

GALLERIA FOTO PATOLOGIE

FORUM DEL MEDICO ON LINE

ANDROLOGIA

SESSUOLOGIA

DERMATOLOGIA

MEDICINA ESTETICA

CHIRURGIA PLASTICA

TRICOLOGIA

ENDOCRINOLOGIA

PSICOLOGIA

PATOLOGIA CLINICA

DIETOLOGIA

MEDICINA NATURALE

MEDICINA GENERALE

 
 

HOME PAGE DEL SITO NUOVAITALIAMEDICA.IT - ESTATE 13/12/2018

Rss nuovaitaliamedica.it
Tieniti sempre aggiornato, sui nostri articoli..


Numero 3 Anno 7  III Trimestre - anno MMXVIII

 
 

  ARCHIVIO ARTICOLI:   Titolo  Corpo              TUTTI GLI ARTICOLI DI QUESTO MESE

Medico o Articolista? Proponi un articolo

Metti nei preferiti questo articolo

Versione Stampabile articolo


TRICOLOGIA: << Alopecie, tipi e cure possibili >>

Spazio pubblicitario cimesan.it

Il termine alopecia, usato comunemente nel gergo tricologico e nelle patologie dei capelli, deriva dalla parola greca alopex (senza peli o senza capelli).

Esistono vari tipi di alopecia e possiamo anche sostenere che con il nuovo millennio queste malattie si sono diffuse e accentuate soprattutto in Europa. Alcune alopecia molto frequenti che colpiscono le donne sono spesso di natura androgenetica e quindi legate ad uno squilibrio ormonale, ad un orientamento androginico delle ovaie, oppure alla presenza di cisti o microcisti ovariche, e in questo caso ci troviamo di fronte ad una micropolicistosi ovarica.
Lo squilibrio ormonale androgeni-estrogeni e' alla base di forti cadute dei capelli e di diradamenti vistosi del cuoio capelluto che talvolta iniziano sin dal periodo della puberta' per poi aggravarsi negli anni successivi.

L'alopecia negli uomini di solito e' determinata da una eccessiva trasformazione dell'ormone maschile, il testosterone, in diidrotestosterone che e' un isomero del testosterone. Questa trasformazione avviene tramite una eccessiva presenza di un enzima denominato 5 alfa reduttasi che trasforma l'ormone maschile naturale da testosterone in diidrotestosterone, che e' la forma attiva che induce nei maschi la alopecia precoce o la calvizie talvolta globale.

In questi casi se non si interviene tempestivamente con le cure di un endocrinologo-tricologo i capelli si perdono progressivamente e definitivamente.

Alle alopecia appartiene un vasto capitolo legato a varie malattie del sistema nervoso o a stress o ad esaurimenti nervosi. Sono queste le aree celsae, o alopecia aerate, che cominciano con piccole chiazze senza capelli, che confluendo con chiazze vicine danno origine a chiazze piu' estese senza capelli. Per non parlare delle forme di natura pitiriasiaca, micotica, parapsoriasica o psoriasica, e poi delle tricofizie o delle tigne favose o squamose.

Questa malattia non si limita al cuoio capelluto ma si puo' estendere alle sopracciglia, alle ciglia, alle ascelle e al pube.

 

Commenta l'articolo su facebook:

Nim
12-7-2011



Atre notizie
in categoria
TRICOLOGIA

Visualizza Tutti gli articoli di questa uscita N° 3 - Anno 7


Torna alla home page


Collegamenti pubblicitari esterni:

Collegamento diretto Siti web affiliati a Nuova Italia Medica
Dermatologia - Medicina Estetica - Andrologia - Urologia - Sessuologia - Endocrinologia  - Tricologia - Psicologia

 


 


CONTATTI  |  CHI SIAMO IN REDAZIONE  |  PUBBLICITA'  | LETTERE AL DIRETTORE  | PROPONI UN ARTICOLO |   WEBMASTER Rss


Nuova Italia Medica Rivista Trimestrale Nazionale di informazione medica e cultura. Registrazione del tribunale di Catania N° 17/94 del 30/06/1994
© Tutti i diritti riservati www.nuovaitaliamedica.it  Copyright 2007 - 2013

 

 

 

Archivio articoli Nim

Gli articoli di nuova italia medica



Ricevi i nostri feed, clicca qui


NUOVAITALIAMEDICA CONSIGLIA DI VISITARE:

Il Centro Medico Eudermico Italiano dal 1964 è l'unica struttura polispecialistica a carattere nazionale che con i vari presidi sanitari dislocati in tutto il territorio garantisce la possibilità di affrontare, curare e risolvere con le cure mediche e con la chirurgia andrologica tutti i casi che si presentano con le varie patologie.  VAI AL SITO WEB